Egitto, entro marzo nuovi charter dall’Italia

DESTINAZIONI

06-02-2017 NUMERO: Giornale Online

Invia
Egitto chiama Italia. E lo fa intervenendo come ospite d’onore a TourismA, il salone internazionale dell’archeologia in programma dal 17 al 19 febbraio a Firenze, nel corso del quale verrà esposta l’unica prova esatta della celebre tomba di Tutankhamon, con una vignaio esperenziale all’interno della più celebre camera funeraria della civiltà egizia.

 

Un evento-clou che per il direttore dell’ente del turismo egiziano in Italia, Emad Fathy Abdalla, sarà l’avvio di una serie di iniziative promozionali che coinvolgeranno anche il canale agenziale e tutto il tour operating specializzato: «Contiamo di riavviare entro i primi di marzo una serie di operazioni charter da Roma, Bologna, Napoli, Bari e siamo in trattative con Astoi per ripetere, se possibile, l’operazione United for Egypt. Sappiamo di aver al nostro fianco il settore del turismo organizzato e possiamo tornare a fare numeri importanti. Intanto, nel solo mese di dicembre abbiamo registrato oltre15mila arrivi dall’Italia, chiudendo così l’anno a circa 130mila arrivi».


Nel corso di TourismA ci saranno altri momenti dedicati al Paese con incontri e convegni ai quali parteciperanno illustri egittologi. Al Salone saranno presenti anche altre destinazioni dell’eccellenza archeologica internazionale come Giordania, Turchia, Cipro, Croazia e per la prima volta l’Algeria. La manifestazione sarà aperta dal ministro Dario Franceschini, ma vedrà anche la partecipazione di altri personaggi istituzionali come il ministro del turismo della Croazia, Gari Cappelli, che presenterà il nuovissimo museo di Lussino, e il ministro della Cultura della Grecia, Lydia Koniordou, che aggiornerà sulla richiesta della restituzione ad Atene dei marmi del Partenone, che attualmente sono al British Museum.

 

Per Piero Pruneti, direttore di TourismA, «questa edizione sarà la definitiva consacrazione dell’evento già considerato come il più importante appuntamento per la promozione dei beni culturali in Europa. Saranno presenti circa 100 espositori e abbiamo un programma di quasi 200 incontri, seminari e convegni con ospiti di alto profilo come Piero e Alberto Angela, lo storico Franco Cardini e Valerio Massimo Manfredi. Parleremo dei nostri patrimoni, da Pompei al Museo altoatesino dedicato a Otzi, e della situazione in altri Paesi esteri con immensi tesori, come quelli di Siria e Iraq».


Alla manifestazione saranno presenti anche molti tour operator italiani specializzati nel segmento archeologico come Viaggi Rallo, da oltre 40 anni operatore sull’Egitto, Mistral di Quality Group e Tui.

A.L.

Ultimi articoli in DESTINAZIONI