Giornale del 16 Dicembre 2016

Ecpat e i tre moschettieri

della solidarietà

VIAGGIATORE RESPONSABILE

16-12-2016 NUMERO: Giornale Online

Invia
Sabre, AccorHotels, Air Transat: sono i tre moschettieri della solidarietà, fianco a fianco quest’anno per sostenere Ecpat Italia Onlus, impegnata a combattere insieme alla capofila internazionale il turismo sessuale e lo sfruttamento dei minori.

 

Una squadra compatta che ha portato al Teatro Olimpico di Roma oltre mille persone, tutti esponenti dell’industria turistica, per lo spettacolo del comico Maurizio Battista: una serata di risate, ma anche di lacrime, di riflessione e svago, il cui incasso è servito a finanziare #PlayFamily, giocare e crescere insieme. «Un progetto dedicato ai bambini di Tor Bella Monaca, a Roma», spiega Yasmin Abo Loha, segretario generale della onlus, che precisa: «L’obiettivo è la creazione di uno sportello itinerante e di sostegno per accrescere la consapevolezza degli abitanti del quartiere su temi come lo sfruttamento sessuale dei minori nel mondo virtuale, sui diritti dei più piccoli e sui rapporti tra mondo digitale, privacy e sicurezza».

 

Partner storico di Ecpat è Sabre: già nel 2013, insieme, avevano lanciato l’iniziativa Passport2Freedom contro il traffico di esseri umani, nata per sostenere e promuovere interventi legislativi contro questo crimine. A ricordarlo, dal palco del Teatro Olimpico, è il country manager Marco Benincasa, intenzionato a combattere con tutti gli strumenti a disposizione «un fenomeno di dimensioni planetarie che genera profitti indegni, e che bisogna intercettare alla fonte».


In prima fila anche AccorHotels, che oltreoceano ha firmato di recente il Tourism Code of Conduct contro lo sfruttamento sessuale dei minori in partnership con Ecpat Usa.
Più a nord, Air Transat è alleata di Beyond Borders, divisione canadese di Ecpat. A ricordarlo, all’evento romano, è Tiziana Della Serra, direttore sales & marketing della compagnia in Italia, che aggiunge: «Siamo orgogliosi di sostenere Ecpat anche in Italia e di dare il nostro contributo allo sportello itinerante #PlayFamily».


Ultimi articoli in VIAGGIATORE RESPONSABILE