Giornale del 24 Novembre 2016

GeekyDriver, ora la mobilità integrata

è commissionabile in agenzia

ONLINE

24-11-2016 NUMERO: Giornale Online

Invia
Mobilità integrata al servizio del turismo organizzato: è la sfida di EuropeGroup attraverso il progetto GeekyDriver e la piattaforma tNet. Come spiega Calogero Corbo, l’ad di EuropeGroup, casa madre del progetto. «Noi operiamo da oltre 20 anni nel settore della mobilità e grazie alla nostra esperienza abbiamo messo a punto un prodotto digitale, la piattaforma tNet ad alta flessibilità che si prefigge di fornire un prodotto d’alta gamma al tour operating e alle adv».

 

«La proposta quindi – chiarisce Corbo – non nasce da una startup, ma deriva da una esperienza ventennale che ci ha permesso di competere in un mercato in forte evoluzione. Oggi con il digitale integrato abbiamo avviato un nuovo brand e una piattaforma di booking online Tnet, già collaudata nel tempo».

 

Spazio, quindi, alle integrazioni con il trade...

«Ci possono essere forti integrazioni con le adv e e gli operatori. Alle adv, attraverso un vero e proprio porta a porta, andremo a spiegare il nostro prodotto che si può commercializzare come se fosse un servizio da banco, affiancandolo alle vendite di alberghi e voli. L’offerta è dunque mirata a transfer con conducente. Mentre con i t.o. stiamo portando avanti il prodotto-mobilità da integrare nei loro pacchetti pre-allestiti. E stiamo anche collegando la nostra piattaforma a quella di alcuni operatori. Va da sé che per le agenzie tutto questo significa l’opportunità di vendere un prodotto in più e riceverne le commissioni, mentre per i tour operator c’è l’occasione di ampliare la gamma dei servizi».
 

Ma quali sono i plus di servizio già contemplati nella piattaforma di booking tNet?
«I plus riguardano il time-slot (ovvero il preavviso della richiesta) che entro le 4 ore lavorative garantisce il servizio su tutto il territorio nazionale e cerchiamo di soddisfare anche le città minori; l’altroGeekydriver - Corbo plus è sicuramente il car-pooling: ovvero il meccanismo che è in grado di offrire un servizio per mono azienda o multi aziende o addirittura pubblico all’insegna del risparmio. Il sistema individua le varie opportunità e propone le soluzioni in automatico con risparmio fino al 60%. E stiamo già lavorando a livello internazionale, prevalentemente in Europa e l’idea è quello di svilupparlo nel futuro proprio sul versante internazionale».
 

Che tipo di operazioni promozionali porrete in atto per diffondere il vs modello di mobilità nel trade agenziale?
«Faremo una sorta di educational e la priorità sarà proprio quella di "educare" gli operatori e le adv a questo servizio, spiegando loro il nostro progetto e far sì che possano familiarizzare».

 

Attualmente EuropeGroup dispone di una flotta di 1950 automezzi, dalle berline ai pullman, su tutto il territorio nazionale con la disponibilità di 2500 autisti ma nell’immediato futuro sono previsti investimenti per ampliare l’offerta e debuttare anche a livello internazionale.

 

«C’è poi un’altra mission – conclude Corbo – che intende coinvolgere e aggregare gli addetti ai lavori del settore intorno ad un progetto nazionale, ad una piattaforma condivisa che possa allestire un prodotto davvero competitivo rispetto a quelli di Uber o BlaBlacar». Come dire che la sfida della mobilità integrata nel turismo è solo agli inizi.

Andrea Lovelock

Ultimi articoli in ONLINE