Giornale del 22 Novembre 2016

I russi tornano a fare shopping in Italia

ATTUALITA'

22-11-2016 NUMERO: Giornale Online

Invia
Il turismo russo, soprattutto quello dello shopping, torna a frequentare l’Italia dopo circa tre anni di assenza. Questo è il risultato dall’analisi condotta da Global Blue, società per i servizi di tax free shopping, nel trimestre agosto-ottobre 2016.


Nel dettaglio, i dati evidenziano una leggere ripresa (+2%) degli acquisti tax free effettuati dai viaggiatori russi nel periodo di riferimento, con uno scontrino medio sostanzialmente in linea con quello registrato nel 2015 (683 euro).

Tra agosto ed ottobre le vendite tax free sono state trainate principalmente dai turisti coreani: +10% sul 2015 con un budget di spesa media anch’esso in crescita sull’anno scorso: 663 euro (+2%).
Calano, invece, i turisti cinesi (-23%), flessione riconducibile sia all’introduzione del visto con dati biometrici, sia a causa dell’indebolimento dei tassi di cambio verso l’euro a partire da marzo 2016. A margine hanno influito, inoltre,  il rallentamento dell’economia interna e la paura di attacchi terroristici.

Tra le città più visitate dai turisti dediti allo shopping free-tax, Firenze è la meta preferita. La città toscana ha registrato un flusso in aumento dalla Russia (+9%), dalla Corea del Sud (+29%) e dal Giappone (+13%), mentre a Milano e a Venezia si è registrato l’incremento più alto in termini di scontrino medio dedicato al Fashion: rispettivamente del 2% e del 9%.

A Milano il 64% dei viaggiatori internazionali ha acquistato "Abbigliamento e accessori", con uno scontrino medio pari a 936 euro (+2% sul 2015) e ha amato passeggiare per le vie del Quadrilatero della Moda (51%). Nei tre mesi di riferimento la città meneghina ha registrato un incremento del 13% degli acquisti tax free dei turisti giapponesi, che hanno ancora una presenza minoritaria nel nostro Paese.

Anche a Roma i capi più fashion del momento hanno rappresentato il desiderio più ambito (+71%) con uno scontrino medio pari a 776 euro in leggera crescita (+1%) rispetto al medesimo trimestre del 2015. La Città Eterna è stata scelta, soprattutto, dai turisti arabi (+5%) e americani (+2%).


Ultimi articoli in ATTUALITA'