Giornale del 15 Novembre 2016 - Speciale BizTravel Forum - sfoglia il giornale

BizTravel Forum al via a Milano

tra big data, mobilità e Jobs Act

Biz Travel Forum

15-11-2016 NUMERO: 33

Invia
Dall’impiego dei big data agli effetti del Jobs Act, passando per la mobilità e l’amplificazione mediatica di eventi come gli atti terroristici: sono questi i temi centrali del BizTravel Forum, in agenda oggi e domani a Fieramilanocity-MiCo, quest’anno con la media partnership per il trade turistico del giornale L’Agenzia di Viaggi.

Due forum d’attualità sanciranno l’apertura di ciascuna delle giornate del cosiddetto “Biz”, organizzato dal Gruppo Uvet.
Il primo confronto, in programma oggi 15 novembre, verterà su big data, mobilità e welfare per focalizzare gli orizzonti futuri del turismo d’affari: dopo un excursus sugli scenari economici illustrati dalla European House-Ambrosetti, l’attenzione si sposterà sulla correlazione tra economia e viaggi d’affari. A dibattere sulla capacità dell’industria turistica di dotarsi di efficaci strumenti di ricerca e di analisi dei flussi, intercettando i trend nei tempi adeguati per investire e pianificare, saranno: Gianfranco Battisti, direttore divisione passeggeri long haul di Trenitalia; Paolo Borzatta, amministratore delegato di Ambrosetti Group ltd; Michel de Blust, segretario generale dell’Ectaa; Luca Patanè, presidente del Gruppo Uvet e di Confturismo-Confcommercio; Damiano Sabatino, vicepresidente e managing director di Travelport Italia per Sud Europa e Nord Africa; e Roberto Tundo, chief information e technology officer di Alitalia. Modererà Sebastiano Barisoni, vicedirettore di Radio24. Verranno anche esaminati i principali indicatori per una sentiment analysis in grado di orientare scelte e investimenti da parte degli operatori specializzati in questo segmento. In particolare, si cercherà di valutare il cambiamento delle abitudini dei viaggiatori e a ciascuno dei relatori sarà chiesto, secondo le proprie competenze professionali, di dare una valutazione sullo spazio temporale che intercorre solitamente tra l’accadimento di un fatto fortemente condizionante e la reazione del mercato. Nello specifico, si prenderanno ad esempio i recenti e tragici atti di terrorismo e i conseguenti shock economici e operativi nel settore turistico. Sarà questa l’occasione per capire come fronteggiare un’amplificazione mediatica di eventi di risonanza internazionale, che crea spesso negative ripercussioni nel comparto.

Dalle dinamiche dell’economia e della cronaca internazionale all’attualità del welfare: sono i temi del forum di domani 16 novembre, moderato da Andrea Carini, vicedirettore di Milano Finanza. Al centro lo studio di strategie e offerte di vendita di viaggi e servizi da parte di agenzie e operatori, al fine di rendere attuabile il piano di welfare che il Jobs Act ha previsto per le aziende e i loro dipendenti. Sarà illustrato l’impatto che le nuove riforme avranno nel mondo del lavoro, gli eventuali effetti economici nel Paese, le possibilità di portare un innalzamento dell’indice di attrattività dell’Italia, nonché la possibilità di snellire la burocrazia.

Si parlerà, poi, del funzionamento dell’Art Bonus, della donazione defiscalizzata e degli imprenditori mecenati e delle possibilità di sponsorizzazioni a progetti di recupero culturale di luoghi. A questo confronto parteciperanno Valerio De Molli, managing partner della European House-Ambrosetti; l’avvocato Gabriele Fava dello Studio Legale Fava e Associati; Luca Patanè, presidente Gruppo Uvet e Confturismo; e Fabrizio Sala, vicepresidente della Regione Lombardia.

Andrea Lovelock

Ultimi articoli in Biz Travel Forum