Giornale del 19 Ottobre 2016

Fiumicino rinnova il bollino

Welcome Chinese

AEROPORTI

19-10-2016 NUMERO: Giornale Online

Invia
Fiumicino si conferma porta d’accesso dei visitatori orientali. Un ruolo riconosciuto anche per i servizi dedicati ai passeggeri asiatici e per la certificazione Welcome Chinese, rinnovata nei giorni scorsi. Un rinnovo e un upgrade che attestano la conformità ai rigorosi requisiti di accoglienza definiti dalla China Tourism Academy per i passeggeri cinesi.

 

Il Leonardo da Vinci detiene, infatti, un importante primato in Europa, insieme agli aeroporti di Parigi e Francoforte, per il numero di città direttamente connesse nella Greater China: ovvero Pechino, Xi'an, Chongqing, Haikou, Wuhan, Canton, Shanghai, Wenzhou, Hong Kong, Taipei. Dieci grandi destinazioni sono dunque raggiungibili dal Leonardo da Vinci con sette compagnie aeree (Alitalia, Air China, Cathay Pacific, China Airlines, China Eastern, China Southern e Hainan Airlines).

 

Nel 2015 sono stati oltre 500mila i passeggeri cinesi atterrati o partiti dallo scalo della Capitale. La previsione per la chiusura del 2016 si aggira su numeri maggiori, con 650mila viaggiatori previsti, in crescita del +30% rispetto allo scorso anno. Volumi di traffico destinati ad aumentare ulteriormente, grazie anche agli importanti accordi con aeroporti e vettori aerei cinesi a Canton e Chengdu.

 

L’obiettivo è di rafforzare il ruolo di Aeroporti di Roma come principale player di riferimento italiano per il mercato cinese e realizzare l’avvio di nuovi voli diretti da e per Fiumicino. Il livello Gold di Welcome Chinese prevede attività di promozione dell’aeroporto da sviluppare sul mercato asiatico, per incentivare sia i tour operator, sia i singoli passeggeri a utilizzare lo scalo di Fiumicino nella programmazione dei viaggi. Molti anche i progetti dedicati al segmento B2B, tra cui una partnership con Union Pay, sistema di pagamento molto diffuso in Cina e con l’emittente nazionale CCTV, che ha un canale dedicato esclusivamente ai viaggiatori. Iniziative che si aggiungono a quelle già attive per i passeggeri di lingua cinese-mandarino a Fiumicino, come la segnaletica, il sito web e la sua versione mobile proposti in lingua cinese; la disponibilità di acqua calda gratuita nei punti di ristoro e il servizio Shopping Helper con addette di AdR che forniscono assistenza in lingua cinese sui brand disponibili nella galleria commerciale dello scalo.

 

Inoltre, secondo le rilevazioni effettuate sulla qualità percepita in circa 250 aeroporti nel mondo da Aci, Airport Council International, nel terzo trimestre del 2016, il Leonardo da Vinci si classifica, per gradimento dei viaggiatori, primo tra i grandi aeroporti in Unione Europea. Nel giro di un solo trimestre, l’hub della Capitale ha superato il precedente record, seguito dall’aeroporto di Monaco, Heathrow, Copenaghen e Amsterdam.
A trainare l’escalation di Fiumicino sono stati servizi come i controlli di security, dove sul punteggio totale incidono la cortesia del personale, insieme ad accuratezza e velocità del servizio. Un ottimo riscontro è giunto anche da servizi come il wifi libero e gratuito e le nuove  postazioni e-Gates per il controllo automatico dei passaporti.
Il punteggio più alto (4,24) tra i 34 parametri che misurano la qualità percepita è stato attribuito alla chiarezza e disponibilità delle informazioni sui voli, attraverso i monitor digitali.
www.adr.it


Ultimi articoli in AEROPORTI