Giornale del 29 Luglio 2015

Da Dante a Levi: gli eventi estivi nei Parchi Letterari

ITALIA

29-07-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Aliano - Basilicata - I Parchi LetterariPasseggiare tra le pagine di un libro. Meglio: in un intero Parco Letterario capace di riproporre sensazioni, panorami, ruderi, palazzi, suoni o gusti propri di un’opera letteraria letta sui banchi di scuola o riscoperta dopo anni. Questo insolito modo di fare turismo attraverso percorsi e itinerari nei luoghi di vita e di ispirazione dei grandi scrittori di tutti i tempi è proposto dalla Società Dante Alighieri alla quale fa capo la rete I Parchi Letterari®.

 

Un Parco Letterario è fatto di accoglienza, di visite guidate, di eventi spettacolarizzati, e prevede attività enogastronomiche e di artigianato. Uno strumento idoneo per la valorizzazione del territorio e la messa in rete di attività finalizzate alla salvaguardia, alla promozione e valorizzazione del patrimonio culturale, naturale, immateriale e delle espressioni della diversità culturale, in linea con le Convenzioni Unesco.

 

La letteratura diviene un mezzo ulteriore per tutelare il paesaggio inteso come luogo dell’ispirazione, un approccio innovativo che attraverso gli autori interpreta il territorio visto come un insieme: con le sue risorse ambientali, storiche, artistiche e di tradizioni di civiltà antiche e contemporanee.

 

Turismo letterario nell’estate 2015
Tanti gli eventi estivi proposti per il turismo letterario. Tra questi da citare le “Visite animate ad Arquà Petrarca e a Castello Estense”, un viaggio nella dimora del poeta Francesco Petrarca proposta dal parco omonimo in Veneto. O “Il Treno di Dante” una tratta ferroviaria, la Faentina, che il percorso del tempo ha voluto come collegamento tra Firenze e Ravenna, via Faenza, facilitando la conoscenza di buona parte dei luoghi dell’esilio dantesco e che viene proposta nel parco tosco-emiliano Le Terre di Dante, ultimo nato della rete I Parchi Letterari®.

E, ancora, dal 22 al 27 agosto si terrà la terza edizione dell’unico festival di paesologia italiano, “La Luna e i Calanchi”, sotto la direzione dello scrittore Franco Arminio. Il festival, una sorta di adozione collettiva di un paese e di un paesaggio, si svolge nel parco di Aliano (nella foto), in Basilicata, dedicato a Carlo Levi. Un territorio fatto di argille aride, e del silenzio delle montagne – esempio di recupero e conservazione ambientale – dove rivivere emotivamente i luoghi e gli eventi descritti in “Cristo si è fermato a Eboli”.
www.parchiletterari.com


Ultimi articoli in ITALIA