Giornale del 30 Aprile 2015 - Speciale Crociere - sfoglia il giornale

Gioco Viaggi

Speciale Crociere

30-04-2015 NUMERO: 13

Invia
Il protagonista è il Mediterraneo
Sempre più crociere nel Mediterraneo per le compagnie rappresentate da Gioco Viaggi, il cruise operator genovese di Gigi Torre che ha il suo core business nei prodotti del gruppo Carnival per il quale distribuisce i marchi Holland America Line, Princess Cruises, Cunard, P&O e Seabourn.


Princess Cruises propone un’intensa programmazione nel Mediterraneo con la crociera Gran Mediterraneo da Venezia a Barcellona e viceversa, e una serie di itinerari non ripetitivi di 7 notti combinabili in 14 e 21. Si affianca il Nord Europa (Isole Britanniche e Baltico), destinazione di punta della prossima stagione con il posizionamento delle due ultime nate della flotta: Regal Princess e Royal Princess. Infine, i mari più esotici, dai Caraibi alla Polinesia, passando per Oriente e Sud America.


Holland America posiziona l’ammiraglia della flotta Nieuw Amsterdam e la Zuiderdam nel Mediterraneo per itinerari di 12 notti, alcuni dei quali con scalo di due giorni a Istanbul. Il Nord Europa si arricchisce, invece, di itinerari su baltico e fiordi norvegesi; mentre sono sempre più gettonate le crociere nella gelida Alaska.
Anche Cunard riconferma il posizionamento nel Mediterraneo con Queen Victoria, a cui si affiancano le traversate atlantiche da maggio a gennaio a bordo di Queen Mary 2. Cunard è l’unica compagnia ad effettuare un servizio transatlantico regolare.


L’offerta del cruise operator si completa con prodotti di nicchia come Seabourn, Ponant, Star Clippers, P&O e la nave fluviale Lueftner Cruises che rappresenta un prodotto crocieristico alternativo, con destinazioni inusuali come le crociere in Antartide.


Per la prossima stagione le aspettative sono alte: «Le prenotazioni – informa Gigi Torre – mostrano un buon andamento. Le crociere rappresentano per le agenzie un trend di vendita supercollaudato che, però, si rinnova di continuo e soddisfa la voglia di novità dei crocieristi. Gli italiani continuano a prediligere il Mediterraneo, dato confermato anche dalla programmazione delle compagnie rappresentate. Gli itinerari nel mare nostrum sono i protagonisti della prossima stagione. Nel frattempo, nasce il desiderio di rotte meno battute e mete insolite come Giappone, Asia, Australia e Nuova Zelanda, ideali per un consumatore sempre più informato e capace di operare scelte consapevoli».

 

Obiettivo trade: dai webinar alle ship visit nei porti-chiave

aGioco Viaggi punta sulla formazione delle agenzie. «Organizziamo incontri nelle principali città italiane e webinar su prodotti specifici, che si sono dimostrati essere uno strumento molto utile grazie al plus dell’interattività», spiega Gigi Torre. E aggiunge: «Abbiamo anche predisposto un Training on the go con la visita delle navi schierate nel Mediterraneo nei porti principali e in quelli minori, ma interessanti per l’indotto turistico. Infine abbiamo potenziato le piattaforme di web booking già attive – Carnival, Holland e Princess – e quelle che stanno per essere lanciate, come Cunard e Seabourn. Stiamo anche lavorando su un ambizioso progetto di dynamic packaging per aggregare non solo voli e hotel, ma anche crociere. Intendiamo fornire strumenti sempre più performanti per ottimizzare la ricerca delle informazioni, il miglior prezzo disponibile e agevolare la prenotazione».


Per quanto riguarda invece il cliente finale, Gioco Viaggi punta su social network, siti web e direct email marketing con l’obiettivo di aumentare il numero di repeater.


Ultimi articoli in Speciale Crociere


RCCL

30 Aprile 2015