Giornale del 13 Marzo 2015

CrocierePro.it: in aumento utilizzo e conversione

NAVIGARE

13-03-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Federico Costa - Top CruisesNumeri in crescita per Crocierepro.it, il cruise dynamic packaging di Top Cruises che consente agli agenti di viaggi di prenotare e confrontare in tempo reale le offerte delle proprie compagnie partner (www.crocierepro.it).

 

«A quattro anni dall’introduzione del nostro sistema nel mercato delle adv, Crocierepro.it si è affermato stabilmente come sito affidabile e vantaggioso e i dati dei primi due mesi del 2015 confermano ciò che speravamo – commenta Federico Costa (nella foto), direttore generale del cruise operator – Lo strumento infatti non viene utilizzato unicamente per quotare le migliaia di pacchetti possibili con le primarie compagnie di crociera, ma la conversione tra preventivo/conferma è raddoppiata rispetto allo stesso periodo del 2014. Con più di 5mila agenzie codificate e più di 2mila agenzie attive nel 2014, il nostro obiettivo era aumentare l’utilizzo del sistema in tutte le sue funzionalità e destinazioni».

 

Dopo due anni di grande prenotazione per le crociere nel Mediterraneo e quotazione delle crociere per destinazione di medio e lungo raggio, oggi Crocierepro.it è entrato nella quotidianità di prenotazione anche per destinazioni come i Caraibi e il Nord Europa. Proprio su Caraibi e Nord Europa il cruise engine di Top Cruises offre la più grande varietà di compagnie e itinerari al mondo, grazie ai collegamenti online con MSC Crociere, Norwegian Cruise Line, Carnival Cruise Lines, Princess Cruises, Holland America Line, Royal Caribbean, Celebrity Cruises, Pullmantur Cruceros e tante altre ancora.

 

«Gli ultimi due mesi monitorati hanno fatto registrare per la prima volta un maggiore utilizzo per le destinazioni dei Caraibi rispetto al Mediterraneo, che resta comunque il cavallo di battaglia di Top Cruises per la stagione estiva. Il 43% delle adv ha utilizzato Crocierepro.it per una quotazione, opzione, conferma di un pacchetto crociera ai Caraibi. Il 42% per il Mediterraneo, il restante 15% per il Nord Europa e i fiumi. Questi numeri ci fanno prevedere una stagione estiva molto forte anche sul Nord Europa e i fiumi, come l’inverno ha visto i Caraibi primi protagonisti», conclude Federico Costa.
www.topcruises.it


Ultimi articoli in NAVIGARE