Giornale del 15 Gennaio 2015

Amtrak, risultati positivi nell’anno fiscale 2014

VETTORI

15-01-2015 NUMERO: Giornale Online

Invia
Decisamente positivo l’anno fiscale 2014 di Amtrak che si è concluso lo scorso 30 settembre: un fatturato record di 3.2 miliardi di dollari con un incremento del 7% rispetto al 2013, dato che rappresenta il quinto anno consecutivo di crescita.

 

Nell’esercizio 2014, le ferrovie americane hanno coperto il 93% dei propri costi di esercizio con la vendita dei biglietti e altri ricavi, registrando un 89% di incremento rispetto all’anno precedente. A seguito dell’ottima performance operativa della società, si è determinata la riduzione del debito a lungo termine di circa 1,3 miliardi di dollari, circa il 61% in più rispetto gli ultimi sette anni.

 

«L’ottima performance finanziaria del 2014 è un chiaro segnale di come gli investimenti volti a migliorare l’efficienza operativa e il customer care effettuati negli ultimi anni, stiano portando risultati positivi – ha notato Tony Cosci, presidente del CdA di Amtrak – Da parte nostra ci impegneremo a migliorare ulteriormente la nostra performance operativa e finanziaria, ma rivolgiamo nuovamente l’invito al governo federale e alle istituzioni a sostenere gli investimenti di capitale necessari per continuare a far crescere Amtrak».

 

«I nostri sforzi per gestire una ferrovia finanziariamente più sana per i nostri investitori superano le nostre aspettative – ha aggiunto Joe Boardman, presidente e ceo di Amtrak – La ristrutturazione aziendale è stata focalizzata sul miglioramento del prodotto e dei rapporti con la clientela, che ha portato a un aumento dell’utenza e di conseguenza dei ricavi, oltre a una maggiore trasparenza finanziaria nei confronti degli investitori».

 

Tra le azioni volte a migliorare il servizio, l’affidabilità e la sicurezza sui treni Amtrak spiccano lo sviluppo delle infrastrutture, l’introduzione di nuove tecnologie, tra cui wifi e e-ticketing, gli investimenti sulla tratta North East Corridor e sui percorsi a lunga distanza, oltre a uno sforzo di pianificazione importante per lo sviluppo dell’alta velocità.

 

Boardman ha affermato anche che per soddisfare le future esigenze dei passeggeri si rendono necessari maggiori investimenti da parte del governo federale volti a costruire nuovi binari, gallerie, ponti e altre infrastrutture in particolare sul corridoio nord-est e nell’area di Chicago. In pratica un invito esplicito al governo a investire di più nei trasporti ferroviari.
www.amtrak.com


Ultimi articoli in VETTORI