Giornale del 20 Marzo 2013 - sfoglia il giornale

SailPro, la vela social in adv

ONLINE

20-03-2013 NUMERO: 9

Invia
Luca Magni-Marco Rossi 2013 - SailProSailingTheWeb, portale specializzato per le vacanze in barca a vela, ha presentato a Milano SailPro, l’app per il mobile dedicata ai velisti che, scoprendo una baia, non vedono l’ora di raccontarla, perché per loro condividere le esperienze in mare è essenziale. Di fatto, SailPro inaugura la prima social sailing community del mondo, pronta a integrarsi con altri social network, Facebook ad esempio. La serata è stata anche l’occasione per presentare Mediterraneo in barca a vela, il prodotto primavera-estate 2013 di SailingTheWeb, società fondata nel 2010 da un gruppo di amici con oltre 100.000 miglia di mare navigato e una forte passione per la vela, trasferita nel portale e nell’attività di charter.

La rotta sullo smartphone
È l’app per navigare, con diario di bordo digitale,  informazioni utili, la possibilità di condividere esperienze geolocalizzate, e la chat dedicata: SailPro «è frutto di un anno di passione e lavoro», con il software sviluppato da Synthesis3.


Al costo di 6,99 euro è già disponibile per android su Google Play, e dal 5 aprile anche nella versione IOS per iPhone, su iTunes Store. L’app anzitutto utilizza un navigatore GPS che calcola la rotta: niente carte nautiche, tutto su Google Earth, la navigazione è geolocalizzata dal segnale dello smartphone. Sul quale il puntatore di SailPro segnala graficamente a video in tempo reale l’allineamento della prua alla rotta, che si può  anche registrare nella social sailing community di SaiPro, condivisa in un diario di bordo aperto agli altri utenti: per consigliare magari un bel posto dove fare il bagno, un ridosso tranquillo per la notte, e presto si potranno postare anche le foto.


Il portolano online

Così SailPro si prepara a realizzare qualcosa di molto simile a un portolano, online e social: mentre individua gli ancoraggi sicuri, calcola il migliaggio effettivo e si integra (a breve) con il meteo, anche per sapere se la rada in cui vogliamo passare la notte resterà tranquilla abbastanza a lungo. Ancora più social è la chat di SailPro, per scambiarsi esperienze e informazioni, anche meteo. Inoltre WikiSailing offre un grande archivio di schede barca per vedere tutti i modelli delle circa 5.000  barche disponibili da SailingTheWeb. Ma SailPro è in progress, e si attrezza di nuove funzioni: come l’allarme ancora (che segnala spostamenti, ánche causati dal vento) e altre in cantiere.


«SailPro sarà lanciata in 7 Paesi – dice Luca Magni, uno dei cinque soci fondatori di SailingTheWeb – è in assoluto la prima forma di social media nel mondo della vela, con il vantaggio che tutto rimane all’interno della community, e vogliamo che cresca. Anche per questo le mappe sono molto estese». E dall’anno prossimo SailPro coinvolgerà anche gommoni e barche a motore.

SailingTheWeb
La forza dell’operatore, registrato in Inghilterra, sta nel database delle barche: in flotta oltre 2.000 tra i 12  i 23 metri, e yacht superlusso da 30 a 90 metri. Importante anche l’area charter, con consigli di navigazione e destinazioni, e con il blog. L’attività spazia tra scuole di vela, incentive per le aziende – «di massima qualità» sottolinea Magni – e la vacanza pura, con proposte di solo barca, crociere con skipper, navigazione con equipaggio: sul portale facilita la scelta il sistema automatico di matching tra i desideri del cliente e le caratteristiche delle barche.

La vela gourmet, e per gli sposi
Le destinazioni ci sono tutte, dall’Alaska alla Patagonia, con un Mediterraneo a gonfie vele per primavera-estate in versione sail & breakfast, skipper incluso.


Anticipi di stagione: ad esempio il weekend lungo nel Sud della Francia (Antibes e isole Lerins, imbarco venerdì sera, da 300 euro per persona), Capri e la costa amalfitana (da 280) o isole Egadi (da 350, più volo per Trapani).


E le settimane estive: Eolie in catamarano da 900 euro per persona, da Tropea o da Milazzo; Corsica da 750 euro, Croazia (600 euro, raggiungibile in auto), Formentera (1.200 euro con skipper e hostess, da Formentera o da Ibiza).


Infine i programmi che vendono di più: viaggi di nozze e crociere gourmet, quest’ultime apprezzatissime all’estero per l’alto profilo gastronomico, con 200 etichette sulla carta dei vini, su itinerari costruiti insieme al cliente.

Per il trade margini e flessibilità
La vela si vende come noto per lo più direttamente tra cliente e skipper, ma accelera in questi anni la domanda espressa dalle agenzie di viaggi, soprattutto per pacchetti estivi e weekend. Spiega Magni: «Abbiamo accordi soprattutto con tour operator stranieri, e con quelli italiani che fanno incoming. Ma alle agenzie di viaggi offriamo un’alternativa creativa da proporre, ad esempio, ai clienti più fedeli. E l’operazione è semplice: l’agente contatta charter@sailingtheweb.net e poi noi contattiamo il cliente, cercando tutti i servizi e chiudendo il contratto, manlevando l’agenzia alla quale rimane l’incasso delle commissioni. E comunque, se l’agenzia ha delle necessità particolari o vuole seguire la trattativa, noi siamo disponibilissimi».


Dunque ancora un prodotto per le agenzie decise a capitalizzare il loro ruolo di consulenti, con risposte efficaci anche a richieste ben mirate, di specifiche fasce di clientela.

 

Nella foto: Luca Magni e Marco Rossi.
www.sailingtheweb.it - www.sailingtheweb.it/sailpro/ - www.synthesis3.it

Adriana De Santis

Ultimi articoli in ONLINE