Giornale del 26 Febbraio 2013

Ragnetti lascia, per Alitalia
adesso arriva uno specialista

ULTIMA ORA

26-02-2013 NUMERO: Giornale Online

Invia
Alitalia - codeAlitalia ingovernabile come l’Italia, per ora. Come avevamo anticipato, il CdA di ieri ha confermato l’impasse al vertice, accogliendo le dimissioni dell’ad Andrea Ragnetti, con buonuscita inferiore al milione di euro. Deleghe ad interim al presidente Roberto Colaninno, il quale con i vice presidenti Elio Catania e Salvatore Mancuso dovrà trovare quanto prima un sostituto.

 

Secondo il Sole24Ore per l’avvicendamento si parlerebbe di Giulio De Metrio, gradito a Colaninno, attuale direttore generale di Sea, la società di gestione aeroportuale di Milano: stavolta qualcuno che almeno di trasporto aereo ha qualche idea, dopo uno specialista di marketing come Ragnetti, reduce da Telecom, Philips e Procter & Gamble.

 

De Metrio, 51 anni, conosce bene Alitalia, dove è stato vice president network, senior vice president marketing, network & revenue management, e fino al 2004 chairman di Alitalia Express. Risulta che gran parte degli azionisti vorrebbe agire in fretta, per non disperdere il rifinanziamento appena approvato, per dare un segnale forte al mercato, forse in attesa di nuovi sviluppi sul breve e medio raggio, quello che perde di più.

 

C’è anche da fissare una nuova data per l’Alitalia Day 2013, la convention con i partner (operatori e adv) che i vertici vorrebbero subito dopo Pasqua, per garantire al vettore nel suo momento più difficile il sostegno indispensabile dei canali di distribuzione.

 

www.alitalia.com

Andrea Lovelock

Ultimi articoli in ULTIMA ORA


Alitalia: cosa vuole Etihad

09 Gennaio 2014

Ritorno in Egitto

26 Settembre 2013